Vuole molto bene al PescantinaSettimo il centrocampista 1984 Mattia Paiola, qui si trova molto bene. I suoi genitori sono di Settimo di Pescantina. Predica calma e gesso e non si culla troppo sugli allori. Non dimenticando che la sua formazione ben guidata da mister Gianni Canovo va forte ma è una neopromossa che sta facendo di necessità virtù. Producendo un gioco concreto e umile lavorando ai fianchi degli avversari con sagacia e pazienza e combattendo contro qualche infortunio.

Dopo 8 incontri la compagine del presidente Lucio Alfuso guida con 21 punti il girone A di Prima categoria. Domenica scorsa su un terreno che ha tenuto, nonostante la pioggia copiosa caduta per tutto l’incontro, ha battuto per tre reti ad una il diretto inseguitore il Quaderni della presidentessa Sara Olivieri. I margini di miglioramento sono diversi, l’attenzione comunque deve essere tanta. Nell’olimpo dell’alta classifica i valori non sono definitivi. E’ tutto da decidere con una griglia di ben otto formazioni che possono correre più degli altri.

Ritornando ai tre punti conquistati con il Quaderni con reti di Salvador per i padroni di casa al 10’ del primo tempo. Nella ripresa la partita ha mantenuto i toni agonistici accessi. Al 7’ pareggio di De Rossi per il Quaderni in maglia giallo, poi il Pescantina ha preso le misure con il raddoppio al 15’ di Bonato ed il terzo gol di Paiola al 28’.

Dice il “Paio” dei dilettanti:<Siamo contenti noi giocatori del buon periodo di forma. Lottiamo come undici leoni in ogni gara con forte spirito di sacrificio e duttilità. Sappiamo che dobbiamo fare più punti possibili poi nella prossima primavera tireremo le somme. Guardiamo ad ogni partita cercando di prepararla al meglio. Ogni sfida, lo dico sempre fa storia a se>.

Una sola sconfitta in casa del Real GrezzanaLugo di mister Antonio Ferronato per tre a uno nella quarta giornata di campionato, poi il PescantinaSettimo ha ripreso a portare a casa punti preziosi.

<Certamente a Grezzana non abbiamo giocato la nostra migliore gara, sottolinea Paiola che allena i giovanissimi A proprio a Pescantina, Loro hanno impresso il ritmo giusto alla contesa. Noi non siamo stati a guardare ma abbiamo sbandato paurosamente, perdendo la partita. Siamo scesi sulla terra e questa sconfitta ci ha servito moltissimo>.

Al suo secondo anno consecutivo, mister Gianni Canovo fratello di mister Massimiliano che quest’anno guida i gialloblu dell’Arbizzano, sta facendo bene. I risultati parlano per lui.

<Un mister pragmatico che usa le parole nella mera giusta, continua Paiola. Parla per lui il suo carico di lavoro, non dimenticando che nella stagione passata abbiamo vinto il campionato di Seconda categoria. Sa far crescere i giovani e noi cosiddetti vecchi lo capiamo subito. Lo spogliatoio è fortissimo e l’equilibrio di squadra è perfetto. In gara produciamo grattacapi per chi ci affronta grazie a come ci mette in campo il nostro mister>.

Con 19 reti il Pescantina vanta il migliore attacco del girone A di Prima. La formidabile coppia formata da Bonato e Bonetti non scherza mai. Entrambi finora hanno segnato 5 gol assieme a Begnoni Parona, Marai Calmasino e Vicentini del Valpolicella.

<Ci godiamo il momento, ieri abbiamo battuto un Quaderni ben messo e con gli attributi calcistici giusti per sorprenderci. Noi abbiamo tenuto fino al termine ed abbiamo portato a casa una stupenda vittoria>.

( Roberto Pintore)