PESCANTINASETTIMO-REAL LUGAGNANO 2-2

PESCANTINASETTIMO: Padovani, Ganassini, Zampini, Zumerle F, Caprini(Conti), Zampieri, Zago(Zumerle G), Paiola, Bonetti, Bonato, Carigi All Canovo

REAL LUGAGNANO: Bendinelli, Biasi, Veronese, Mazzi(Varotti), Saggiotto, Pavoni, Pietropoli, Giardini, Bertoletti, Dimdo, Silvestri(Frinzi) All Di Nicola

ARBITRO: Cappellaro di Verona

RETI: Giardini al 10’1t, Ganassini al 20’ su autorete, Zumerle Filippo al 8’2t Zumerle Giacomo al 44’2t

Giusto pareggio tra due squadre che si sono battute con ardore per superarsi. Primo tempo di marca Real Lugagnano mentre il secondo è andato ai padroni di casa.

Fin dai primi giri di orologio, i ventidue in campo partono a tutta velocità. E’ il Real a rendersi più pericoloso con azioni a volte imprevedibili, il PescantinaSettimo non sta a guardare ed agisce colpo su colpo.

Al 3’ tiro fuori misura di Dimdo uno dei più brillanti in campo. Al 10’ il Real Lugagnano passa grazie ad un astuta punizione di Mazzi che tira forte in area. La sfera viene intercettata da Giardini che con rapidità deposita direttamente in rete.

Il PescantinaSettimo colpisce il colpo e stenta a riorganizzarsi. Il Real Lugagnano agisce sopratutto in contropiede, senza disunirsi.

Al 15’ si fa viva, la truppa di mister Gianni Canovo con la punta Bonato che al momento del tiro viene messo giù in area di rigore. L’arbitro da pochi passi lascia corrrere, tra le proteste dei giocatori di casa.

Al 18’ è ancora Bonato a rendersi nuovamente pericoloso ma al momento del tiro li chiude lo specchio in uscita ,il portiere ospite Bendinelli.

Al 20’ pasticcio del PescantinaSettimo con il difensore Ganassini che tocca la palla durante un disimpegno difensivo direttamente nella propria porta davanti all’esterefatto portiere Padovani.

Sotto di due a zero la squadra di casa crede nelle sue possibilità e non si perde d’animo.

Al 23’ fulminea azione di Pietropoli per il Lugagnano ma è bravissimo il numero uno Padovani a sventare la minaccia.

Al 37’ di nuovo in cattedra il PescantinaSettimo con sua maestà Stefano Bonato detto il Cobra che tira forte in area ma il portiere avversario respinge in angolo da campione misurato.

Al 40’ ancora Pietropoli ma da buona posizione spreca alle stelle.

Al 43’ ottimo fraseggio Bonato-Bonetti del PescantinaSettimo ma il secondo non riesce a colpire come potrebbe fallendo una ghiotta occasione da rete.

La ripresa come già detto passa nelle mani del PescantinaSettimo.

Il Real subisce e soffre ma tiene sempre il campo.

Per due volte nello spazio di pochi minuti la compagine ospite oggi in maglia rossa non trova per un soffio la via del terzo goal.

Al 8’ il PescantinaSettimo accorcia le distanze con il difensore Filippo Zumerle che devia una sapiente punizione in area di Carigi in rete.

Al 15’ il PescantinaSettimo con Bonato potrebbe pareggiare ma la sua conclusione e ben parata da Bendinelli.

Cinque minuti ancora sugli scudi Bonato che trova a chiudere ogni varco il portiere Bendinelli che devia in acrobazia in calcio d’angolo.

Nei restanti minuti la pressione per il Real Lugagnano.

Quasi in zona Cesarini durante un azione convulsa al 44’ il neo entrato Giacomo Zumerle trova lo spiraglio giusto e tocca la sfera in rete in area.

Quando invano dalla panchina i dirigenti del Real Lugagnano richiamando il direttore di gara Cappellaro per una nuova sostituzione.

Negli spogliatoi il Pescantina festeggia un prezioso pareggio che gli permette di mantenere la testa della classifica. Il Real recrimina sull’occasione persa per portarsi a casa tre importanti punti.

Una cosa è certa il campionato è lungo. Il PescantinaSettimo ed il Real Lugagnano saranno da qui fino allla fine due sicure protagoniste.

Roberto Pintore