AL SUO PRIMO ANNO DI VITA L’ ACADEMY DEL PRESIDENTE NICOLO’ REBONATO VUOLE SALIRE IN CLASSIFICA

Sta facendo bene la neonata società affiliata con il PescantinaSettimo del presidente Lucio Alfuso, Academy retta dal giovane e rampante giocatore e presidente Nicolò Rebonato. Dopo 10 incontri nel girone A di Terza categoria di campionato, i ragazzi allenati da Luca Bortoletto sono reduci da tre pareggi consecutivi, prima della sconfitta maturata in casa per tre a due contro il quotato Rivoli del presidente Massimo Quattrini. 12 punti, 3 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte dimostrano che serve maggiore incisività se si vuole scalare la classifica, portandosi in zona play off.

<Vogliamo fare il meglio possibile, afferma il “pres” Rebonato. Stiamo pagando lo scotto di una squadra appena nata, che a volte manca di inesperienza. Alcune gare andavano chiuse ed in altre la difesa andava meglio registrata. Ma ci sta, dobbiamo e possiamo fare meglio con intelligenza e personalità, nelle prossime partite>.

Guardando l’attuale classifica, in alto Il Verona International del presidente Alban Saraci mantiene il passo con 23 punti e 7 vittorie in tasca, ma la coppia formata da Pieve San Floriano allenato da mister Valentino Dall’Ora ed il Rivoli di mister Massimiliano Nigro con un punto in meno, sono sempre sul pezzo con brio.

<Il nostro girone è molto avvincente e mai noioso, continua Rebonato. I risultati che vediamo la domenica non sono mai scontati. Il Verona International ha moltissimo carattere e sa di avere buoni giocatori per questa categoria. Ma voglio citare il cammino che stanno facendo Rivoli, Pieve, Borgo Trento e Saval Maddalena sono delle signore squadre, ben attrezzate>.

Lavora in allenamento con impegno e trepidazione. Vede i suoi compagni non da primo dirigente ma da compagno di squadra. Si è creato un rapporto di rispetto reciproco ed amicizia.

<A malincuore e non per una scelta nostra, abbiamo salutato mister Mario Rossi per improvvisi problemi strettamente personali, con cui eravamo partiti con il nostro inebriante progetto. E’ arrivato Luca Bortoletto tecnico capace che aveva già guidato in precedenza il Pescantina in Seconda categoria. Quando l’abbiamo interpellato ha detto subito si, attirato dal nostro progetto, legato a mettere in luce, giocatori che non giocavano in prima squadra, oppure ragazzi provenienti da altre formazioni del circondario. Direi che stiamo rispettando il rullino di marcia e siamo in crescita. Però penso che dobbiamo maggiormente intensificare i nostri sforzi. Serve un filotto di vittorie, butei!>.

Intanto è stata fissata la cena natalizia dei ragazzi del vice allenatore Emanuele Boscaini di Terza per la sera di lunedì 17 dicembre con tutti gli allenatori del settore giovanile del PescantinaSettimo. La prima squadra si augurerà buon natale con brindisi finale invece venerdì 14 dicembre.

Martedi 18 dicembre grande festa al teatro Bianchi di Pescantina per tutto il settore giovanile del ASD PescantinaSettimo.

Conoscenza, passione per il calcio, insegnamento dei sani valori umani e caratteriali con voglia di competere a buoni livelli appartengono al dna dell’Academy. I giovani che fanno parte della squadra under 23 assieme ai veterani vogliono correre più degli altri, orgogliosi di vestire la casacca rossoblu. Teatro delle battaglie casalinghe è il campo amico di via Bernardi a Settimo di Pescantina.

<L’amico Alfuso mi vuole fare un bel regalo. Ha fatto domanda di giocare la nostra gara casalinga in programma domenica 16 dicembre sul terreno del Galdino Pinarolli di Pescantina. Aspettiamo l’approvazione della Figc di Verona. Sarebbe un motivo d’orgoglio per tutti noi>.

Prossimo match domenica prossima in casa del Crazy.

<Andiamo ad affrontare una squadra di tutto rispetto, chiude Rebonato. Formazione quadrata che gioca un buon calcio. Ma noi abbiamo affrontato tutti a viso aperto senza nessun timore reverenziale. Contro di loro sarà la stessa cosa ve lo garantiscono. Vogliamo tornare a vincere>.

Roberto Pintore