Aia Verona, corso nuovi arbitri.
Sono 18 i nuovi aspiranti arbitri che da martedì 3 ottobre – sotto la guida di Mario Gennaro, dei vicePresidenti Claudio Fidilio e Marco Bellotti e di tecnici della sezione di Verona – diventeranno arbitri già a fine corso per poter dirigere le prime gare ufficiali di Giovanissimi per poi crescere fino alle categorie più impegnative.
Il corso è articolato in sessioni tecniche (20 lezioni dedicate alle singole regole, referto di gara e disciplinare) e atletiche ( 7 allenamenti sotto la guida di Alessandro Capovilla) per poi concludersi il 14 dicembre con l’esame di rito, che assegnerà la “giacchetta nera” e la tessera Figc (che permette di entrare negli stadi per tutte le gare organizzate dalla Figc) ai novelli arbitri che già a febbraio con la ripresa dei campionati giovanili, si metteranno in gioco per le gare dei campionati giovanili.


Due parole con i giovani partecipanti con un età compresa fra i 15 e i 23 anni; sono quasi tutti ex calciatori che hanno preso consapevolezza dei propri limiti tecnico-atletici, ” ero troppo scarso…” ci scherza sopra un ragazzo ex Sassuolo e Chievo e che hanno deciso di restare nell’ambiente calcistico come arbitri. Provenienza di altri ragazzi, dal Cadidavid, dallo Zevio e dal San Massimo e … dalla Gambini Sport, perchè c’è anche Gianluca Gambini a continuare la tradizione sportiva di famiglia.
Confidenza di Mario Gennaro, presidente della sezione di Verona, una delle più importanti in Italia : “ Il primo esame per questi ragazzi è già stato superato, perchè tutti sono ben motivati dall’idea di mettersi ancora in gioco su un campo di calcio. Mi rammarico solo di un fatto, di non veder presente nessuna ragazza in questo corso, mi auguro di poter ricevere iscrizioni anche tardive per questo oppure per il nuovo corso che inizierà a marzo per concludersi a fine aprile 2018 . ”

E poi rispondendo a un ragazzo che lo interpellava con deferenza: “… ragazzi, qui siamo un gruppo, tutti uguali, avevo detto diamoci del tu…” giusto per far capire che la sezione Aia di Verona è una famiglia.

Arrivederci sui campi per vedere presto all’opera i nuovi arbitri della Sezione di Verona la cui attività si sviluppa su tre poli, a Verona, Bussolengo e San Bonifacio.

Ufficio Stampa ASD PescantinaSettimo