L’Asd PescantinaSettimo comunica i primi rinforzi per il prossimo campionato in Eccellenza.

Agli ordini del riconfermato mister Gianni Canovo la prima squadra si sta preparando al debutto in una nuova categoria, come sta avvenendo da tre anni a questa parte.

Una seria e attenta programmazione per conquistare nella prossima stagione una tranquilla salvezza in Eccellenza.

Obiettivo che verrà ribadito quando sarà fatta la consueta presentazione ufficiale.

La Società rossoblu rende noto i nomi e cognomi dei nuovi acquisti.

Dalla Belfiorese ma con esperienze a Vigasio e Villafranca arriva il forte difensore centrale Federico Maccarone, a centrocampo pronti a rinforzare il reparto nevralgico della squadra fresca di Eccellenza, arrivano dalla serie D via Ambrosiana Marco Filippini, mentre da Mozzecane il brillante centrocampista Tommaso Cappelletti.

Arrivano pure grazie agli ottimi rapporti con il Caldiero Calcio del presidente Berti e del direttore generale Brutti, il giovane difensore classe 2001 Alessandro Roncolato ed il centrocampista Davide Marini.

Via San Martino Speme è stato ingaggiato l’attaccante Federico Tomè, mentre via Sona ma di proprietà dell’Avesa è arrivato il centrocampista con doti offensive classe 2002 Federico Guiotto.

Da Garda ma di proprietà Ambrosiana arriva l’esterno di centrocampo Tommaso Ceretta, ed ancora sempre dall’Ambrosiana il centrocampista Tommaso Gioia classe 2001.

Sono promossi a pieni voti, dalla formazione Juniores Elite il portiere Emanuele Boscaini e l’attaccante Andrea Menini.

<Credo che in assoluto-dice il nostro presidente Lucio Alfuso-il miglior acquisto per la prossima stagione 2020-21 sia stato la riconferma dell’ossatura di giocatori, che ha fatto benissimo la scorsa stagione vincendo il campionato di Promozione. Le valutazione tecniche sui nuovi arrivati, sarà il campo a darle. Il direttore sportivo Stefano Carigi ha fatto in entrata un ‘ottima campagna acquisti, reperendo giocatori duttili nei loro ruoli e di qualità, non dimenticando, in tempi ancora resi più duri, dalla crisi economica generata dal Corona Virus.

In tempi normali avremmo magari osato qualche investimento maggiore su altri giovani di talento, ma in questo momento in casa rossoblu dobbiamo renderci conto che non ci possiamo permettere azzardi di nessun genere.

Rispettando il sacrificio di tutti: dagli sponsor che piano piano ricominciano a rispondere presente, del nostro direttivo che vive di stima e fiducia reciproca tra i membri e di tanto volontariato che lavora dietro le quinte per il PescantinaSettimo. Società che gestisce un patrimonio di oltre 400 iscritti ed un settore giovanile quotato ed in continua crescita. Un grande grazie ai nostri tecnici ed ai genitori dei ragazzi che giocano nelle varie squadre del settore giovanile. La nostra politica è quella di credere nei giovani e il recente Premio come miglior società nell’utilizzare e lanciare ogni anno in prima squadra giovani di assoluto valorea livello veneto mi riempie d’orgoglio>.