Non c’erano più le credenziali per rimanere al Gozzano. Ringrazio il presidente ed i ragazzi, insieme abbiamo fatto quest’anno una cavalcata incredibile. Ma si sa noi allenatori dobbiamo sempre avere nuovi stimoli. E’ sono pronto per una nuova avventura in bluceleste dalle parti del Lario, alla Calcio Lecco”.

Sono queste le prime parole da noi raccolte, intervistando via telefono il tecnico veronese Marco Gaburro di ritorno da Milano dove era stato ospite dell’emittente SportItalia diretta da Michele Criscitiello. Marco partito come allenatore dal settore giovanile rossoblu del Pescantina ne ha fatta di strada. Tutta intrapresa con la massima determinazione ed umiltà. Lasciato il Gozzano dove ha vinto il girone A di serie D approda nell’ambiziosa compagine del Lecco sempre in serie D, come recita il comunicato ufficiale della società guidata dal vulcanico presidente Paolo di Nunno il re delle slot machine, arrivato a Giugno del 2017 a salvare il Lecco dal curatore fallimentare Mario Motta presso il tribunale della città lombarda. “La Calcio Lecco 1912 S.r.l. è lieta di annunciare Marco Gaburro come nuovo tecnico della prima squadra per la prossima stagione sportiva 2018/19. Nato a Verona il 23 giugno del 1973 e cresciuto a Pescantina, Gaburro inizia ad allenare in provincia di Mantova la Poggese Calcio. Successivamente siede sulle panchine di Mezzocorona, Portogruaro, Trento, AlbinoLeffe U19, Aurora Seriate, Pontisola, Caronnese e infine Gozzano, con il quale conquista una storica promozionein Serie C, che per la prima volta in 94 anni permetterà al club piemontese di approdare nel mondo del calcio professionistico.

A livello individuale vanta il record di essere stato il più giovane allenatore ad aver esordito su una panchina di C2 a soli 28 anni.

Marco  benvenuto a Lecco!”.

E’ visibilmente contento Marco Gaburro che continua:” E’ un presidente Di Nunno del Lecco che dosa le parole e ti parla con franchezza. Vuole portare in alto la squadra dei luoghi dove è stato ambientato il celebre romanzo “I Promossi Sposi”. Non vuole perdersi in troppe parole. Da subito ci siamo trovati in sintonia. Siamo due persone ambiziose con le idee chiare. Il presidente mi ha dato carta libera di reclutare i giocatori che fanno al caso mio, nella nuova avventura a Lecco. Saranno queste settimane molto frenetiche per il sottoscritto. C’è da costruire una squadra ben amalgamata con i giocatori giusti in ogni reparto”.

Si respira allo stadio “Rigamonti-Ceppi” un atmosfera particolare. Il Lecco ha militato in due stagioni diverse nel massimo campionato di serie A. Poi è arrivato un lento declino. Ed oggi milita in serie D, un campionato che gli sta molto stretto. In tempi non sospetti il nostro editore Giuliano Paolini con la divisa del Tregnago ha calcato l’erba del campo di Lecco.

C’è la metteremo tutta per giocare il prossimo un campionato in serie D da protagonista. Non sappiamo chiaramente adesso in quale girone ci metteranno. La concorrenza sarà ampia. Ma non vedo l’ora di iniziare ad allenare il Lecco”. E’ un bravo scrittore Marco Gaburro.

Ha già pubblicato due libri tecnici sul calcio ed un romanzo. Nonchè è un opinionista per l’emittente veronese Tele Nuovo. Ha un blog sul portale “ Tg Gialloblu.it”. Ha allenato giocatori importanti come il “Gallo” Belotti oggi al Torino del presidente Cairo.

Riuscirà a centrare la sua seconda promozione consecutiva, dopo il Gozzano questa a volta a Lecco? Mister Gaburro. A lui ed al suo staff va un sonoro in bocca al lupo dalla redazione di pianeta-calcio.

Roberto Pintore